Bach, Mozart e Beethoven… messi in fila

Chi sono i dieci più grandi compositori nella storia della musica? D’accordo, la domanda lascia il tempo che trova (davvero, che senso ha mettere in fila Mozart, Bach, Beethoven, Verdi e Debussy?), ma è servita al New York Times e al suo critico musicale Anthony Tommasini, per realizzare in questo inizio d’anno, un bel progetto sulla versione online del quotidiano: The top 10 composers. Bello perché il gioco in salsa social – sono stati coinvolti i lettori che hanno potuto votare la loro personale lista di dieci nomi – è la scusa per fare divulgazione di gran classe e con contenuti non banali. Un gioco certo, ma fatto (come tutti i giochi che si rispettino) molto seriamente: qualche settimana di lavoro, un blog dedicato al work in progress del progetto, video e pagine interattive per dialogare con i lettori. I video in particolare, (durata sette otto minuti al massimo, con Tommasini al pianoforte del suo studio) sono un ottimo esempio di come, utilizzando anche il web, possa essere avvicinato il grande pubblico con semplicità e competenza alla lettura dei grandi capolavori dell’arte. Decisamente consigliato. Se poi vi è rimasta la curiosità di vedere le classifiche cliccate qui.

fonti e approfondimenti

Bach is the champion, my friends (e i podcast) – (Aldo Stella, Controfagotto)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...